Portale Trasparenza Comune di Carrara - AVVISO PUBBLICO PER IL SOSTEGNO DELLE FAMIGLIE PER L'ANNO SCOLASTICO 2013/2014 NELLA FREQUENZA DELLE SCUOLE DELL'INFANZIA PARITARIE PRIVATE - "BUONI SCUOLA 3-6 ANNI"

Il portale della Trasparenza conforme al D.Lgs. 33/2013 - "Amministrazione Trasparente"

Bandi di concorso

AVVISO PUBBLICO PER IL SOSTEGNO DELLE FAMIGLIE PER L'ANNO SCOLASTICO 2013/2014 NELLA FREQUENZA DELLE SCUOLE DELL'INFANZIA PARITARIE PRIVATE - "BUONI SCUOLA 3-6 ANNI"

avvisi
Data di pubblicazione: 18-11-2013
Data di scadenza: 29-11-2013
Sede di prova
- Provincia: MS

Il Comune di Carrara con deliberazione della Giunta Comunale n. 539 del 14 novembre 2013 ha manifestato l’interesse a realizzare un Progetto di sostegno alle famiglie per la frequenza nell’anno scolastico 2013/2014 nelle scuole dell’infanzia paritarie private con sede nel Comune di Carrara e convenzionate con l’Amministrazione Comunale.

Destinatari del Progetto comunale sono i cittadini, in possesso dei requisiti fissati dall'Avviso pubblico comunale, che presentano la dichiarazione di interesse ai Buoni scuola per la frequenza dei propri figli entro i termini stabiliti dall’articolo 3.

La dichiarazione di interesse al Progetto può essere presentata da un solo genitore, o da chi esercita la responsabilità genitoriale, di bambini frequentanti nell’a.s. 2013/2014 una scuola dell’infanzia paritaria privata convenzionata con sede nel Comune di Carrara, residenti nella Regione Toscana ed appartenenti ad un nucleo familiare con Indicatore della Situazione Economica Equivalente (I.S.E.E.) riferito al reddito dell’anno 2012 non superiore a € 30.000,00.

Il sostegno alla famiglia denominato “Buoni scuola 3-6 anni” può essere erogato in presenza dei seguenti requisiti:

  1. requisiti anagrafici: il genitore o tutore deve essere residente in un Comune della Toscana;
  2. requisiti economici: le condizioni economiche sono espresse dalla situazione economica del nucleo familiare di appartenenza del bambino determinata applicando la disciplina dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (I.S.E.E.) riferito al reddito dell’anno 2012. L’I.S.E.E. del nucleo familiare di appartenenza non deve superare il valore di € 30.000,00;
  3. requisiti di frequenza effettiva nella scuola dell’infanzia paritaria privata convenzionata con il Comune di Carrara: nel caso di assenze per malattia certificate dal medico, i Buoni scuola possono essere riconosciuti fino ad un massimo di n. 2 mesi, anche non continuativi, di mancata frequenza dei bambini; la frequenza verrà accertata attraverso idonei controlli effettuati dal Comune di Carrara.

L’attribuzione dei Buoni scuola è subordinata all’effettiva frequenza nelle scuole dell’infanzia paritarie private convenzionate. A tal fine, il Comune di Carrara è tenuto a disporre controlli in loco, anche a campione, presso le scuole, per accertare la frequenza dei bambini, ad esito dei quali verrà predisposto un verbale.

Il Comune è tenuto altresì ad effettuare opportuni controlli, ai sensi degli artt. 43 e 71 del D.P.R. n. 445 del 28/12/2000, sulla veridicità delle Dichiarazioni I.S.E.E. prodotte. Qualora le dichiarazioni presentino delle irregolarità o delle omissioni rilevabili d’ufficio, non costituenti falsità, il funzionario competente a ricevere la documentazione dà notizia all’interessato di tale irregolarità. Questi è tenuto alla regolarizzazione o al completamento della dichiarazione, in mancanza il procedimento non ha seguito (comma 3 dell’art. 71 del D.P.R. n. 445 del 28/12/2000). In caso di dichiarazioni non veritiere, di formazione o uso di atti falsi richiamati dall'articolo 76 del D.P.R. 28/12/2000 n. 445 e s.m.i., il dichiarante decade dai benefici, conseguenti al provvedimento eventualmente emanato sulla base della dichiarazione non veritiera, ed è tenuto alla restituzione di quanto eventualmente già erogato. La responsabilità della veridicità delle dichiarazioni è esclusivamente del richiedente che le ha sottoscritte e che, in caso di falsa dichiarazione, può essere perseguito penalmente (art. 76 del D.P.R. n. 445 del 28/12/2000).

Al fine dell’erogazione dei Buoni scuola, i soggetti gestori delle scuole dell’infanzia paritarie private sono tenuti a rendere disponibile al Comune, per gli opportuni controlli, la documentazione probatoria (fatture, ricevute fiscali, registri, ecc.) volta a dimostrare i costi sostenuti dalle famiglie entro i termini indicati dal Comune, al fine di rispettare le scadenze e gli adempimenti regionali. Il mandato rispetto di quanto sopra indicato comporta la non erogazione dei contributi assegnati.

Non sono soggette a rimborso le spese di iscrizione e di refezione scolastica. I Buoni scuola verranno liquidati, previa effettuazione dei controlli, solo dopo il trasferimento delle risorse regionali al Comune di Carrara.

Scarica allegato: 206 det avviso paritarie.PDF (913 kb) File con estensione pdf
Contenuto creato il 16-12-2014 aggiornato al 16-12-2014
Facebook Twitter Linkedin
- Inizio della pagina -
Recapiti e contatti
Piazza 2 Giugno, 1 - 54033 Carrara (MS)
PEC comune.carrara@postecert.it
Centralino 0585 6411
P. IVA 00079450458
Linee guida di design per i servizi web della PA

© Comune di Carrara - piazza 2 Giugno, 1, 54033 Carrara - Tel. 0585 6411 - Fax 0585 641381 - C.F. e P.iva 00079450458

Il progetto Portale della trasparenza sviluppato da ISWEB S.p.A. www.isweb.it